Tutto in una notte | Il caos dopo di te | Un thriller pedagogico

«Ascoltami!»

Una nuova miniserie spagnola ha spopolato su Netflix. Dopo il successo di ÉliteCarlos Montero torna a raccontarci una storia che ha fra i suoi protagonisti degli adolescenti, ma questa volta indaga e analizza le complessità e le contraddizioni che caratterizzano l’universo degli adulti e la relazione fra il mondo degli uni e quello degli altri. Il caos dopo di te, tratto dall’omonimo romanzo El desorden que dejas, narra le vicende di due donne, due insegnanti: Viruca (Barbara Lennie) e Raquel (Inma Cuesta), simili nell’aspetto ma con indoli e personalità differenti, accomunate almeno in apparenza da un unico destino, che inizialmente sembrano condividere.

nerdface tutto in una notte il caos dopo di te

Le loro vite, che si svolgono su due piani temporali differenti, si intrecciano al punto da creare confusione fra quella dell’una e quella dell’altra. Viruca è una professoressa di lettere alle scuole superiori e, grazie alle sue doti empatiche, è riuscita a conquistare la fiducia e il rispetto dei suoi alunni, mettendosi in discussione e condividendo una parte del suo intimo vissuto per conquistare la loro stima. Le sue lezioni di Letteratura coinvolgono e attraggono gli studenti del paesino (fittizio) della Galizia in cui è ambientata la storia. Raquel è l’insegnante arrivata dalla città, chiamata a sostituirla dopo la sua tragica scomparsa, avvenuta, si pensa, per suicidio. Il caos dopo di te è un thriller psicologico drammatico e avvincente: tiene incollati allo schermo alla ricerca di una verità sempre diversa da quella ipotizzata. Insieme a Raquel ci troveremo a indagare, per far luce sul mistero della donna scomparsa, i segreti che si nascondono dietro quel tragico destino e il coinvolgimento di un’intera comunità che, per qualche ragione, è complice indignata della funesta sorte di Viruca. Al di là del giallo, Il caos dopo di te ha anche il merito d’approfondire la tematica sul ruolo dell’insegnante nella società contemporanea e dei giusti confini che è necessario delineare nella relazione con gli alunni. Se è vero che il suo ruolo deve oggi basarsi su rapporto di stima e rispetto reciproci anche attraverso l’espressione dei propri sentimenti e mettendosi continuamente in discussione, è anche vero che per poterlo fare senza aggiungere ulteriori traumi in un’età tanto delicata quanto difficile come quella dell’adolescenza è necessario che il docente abbia alle spalle solide competenze in campo psicopedagogico, pena la compromissione della relazione, con conseguenze irreparabili.

nerdface tutto in una notte il caos dopo di te

Fra suspense, mistero, dramma e introspezione, Il caos dopo di te porta alla luce le contraddizioni della società contemporanea, affrontando temi importanti come il disagio giovanile, l’omosessualità, la violenza e il conflitto fra i ragazzi e gli adulti. La miniserie Netflix risalta con efficacia la diversa prospettiva rispetto al passato, sottolineandone, così, la maggiore complessità e labilità. Vi ricordo che Il caos dopo di te è composta di 8 episodi ed è disponibile sulla piattaforma in streaming dall’11 Dicembre 2020.

Condividi il post

Tutto in una notte

«Volevo essere forte e flessibile, come l’eroina di un manga: troppo buona per essere vera».
Nana Osaki

Francesca Russo è la Regina del Binge Watching della Redazione.
Tutto in una Notte è la cronaca delle sue notti insonni al servizio di Nerdface.