Tutto in una notte | The Handmaid’s Tale | Shock necessario

nerdface tutto in una notte the handmaid's tale

«Tutto questo adesso è proibito»

«La normalità, diceva zia Lydia, significa ciò cui si è abituati. Se qualcosa potrà non sembrare normale al momento, dopo un po’ di tempo lo sarà. Diventerà normale». Immaginate di svegliarvi una mattina, andare a lavoro e scoprire di non essere più richieste e che anche tutte le vostre colleghe donne sono state licenziate insieme a voi. Quello stesso giorno venite altresì a sapere che il vostro personale conto in banca è adesso sotto l’assoluto controllo di vostro marito, come ogni bene materiale. Il mondo che conoscevate, d’improvviso vi è stato tolto. Non siete più libere d’uscire con le amiche, di fumare, d’andare a ballare, di possedere una casa, un lavoro, uno stipendio, di gestire i vostri guadagni. Si direbbe un incubo impossibile, vero? Ma c’è di più: immaginate che di lì a poco il Governo vi strappi vostro figlio e, in quanto fertili, vi educhi a essere stuprate da uomini del regime, per dare alle loro famiglie infeconde una prole futura. Vi siete svegliate in un mondo in cui siete divenute solo un mezzo per procreare. Immaginate, per quanto inconcepibile possa sembrare, che possa accadere per davvero: mai dare per scontata la libertà, perché la storia ci insegna che l’assurdo e l’inammissibile possono verificarsi.

nerdface tutto in una notte the handmaid's tale

Tratto dal celebre romanzo del 1985 della scrittrice canadese Margaret Atwood, da noi tradotto ne Il Racconto dell’Ancella, è disponibile su Prime Video la prima incredibile stagione della serie TV statunitense The Handmaid’s Tale, un thriller distopico su un futuro prossimo, in cui un governo totalitario e teocratico demolisce e cancella la democrazia, assoggettando le donne. A causa dell’inquinamento ambientale e di nuove malattie a esso collegate s’è diffusa una generale infertilità, che ha come tragica conseguenza il crollo delle nascite. Successivamente a una guerra civile, un gruppo religioso cristiano, I Figli di Giacobbe, attraverso un colpo di stato impone il regime teocratico totalitario di Gilead e prende il comando degli USA, affermando attraverso la dura e spietata mano dei suoi generali le proprie leggi disumane, dettate dall’ignoranza e dal fanatismo religioso.

nerdface tutto in una notte the handmaid's tale

Le donne sono distinte in diverse categorie: le Mogli, compagne dei comandanti del regime; le Marte, domestiche o prostitute; le Ancelle, le donne fertili, ridotte a schiave sessuali. La popolazione è continuamente controllata da spie segrete del sistema, chiamate Occhi, che si aggirano in incognito per scovare possibili ribelli. In questo contesto si svolge la storia di June Osborne, interpretata dalla bravissima Elisabeth Moss, una donna cresciuta in un paese libero e democratico che, improvvisamente, si ritrova catapultata in un mondo in cui perde tutto: la libertà, il figlio e il proprio nome, mutato in Difred, a simboleggiare l’appartenenza al comandante Fred Waterford. Infatti Ancella è assegnata a una famiglia, affinché possa compiere il proprio dovere: rimanere incinta. La ribellione le costerebbe morte, la mutilazione o il confinamento nelle colonie.

nerdface tutto in una notte the handmaid's tale

Nonostante la trama eccessiva, sconvolgente, e l’ambientazione claustrofobica, The Handmaid’s Tale è una serie TV importante. Imperdibile. Spaventosa, certo, difficile da accettare, ma portatrice di un messaggio imprescindibile e sempre necessario. Accompagnata da un brillante cast, pullulante di volti noti del piccolo schermo, dalla già citata Elisabeth Moss (Mad Men), fino a Yvonne Strahovski, nei panni della moglie del comandante, Alexis Bledel (E.R.: Medici in Prima LineaPrison Break), Medeline Brewer (Orange is the New BlackBlack Mirror), Samira Wiley (Orange is the New Black), The Handmaid’s Tale vanta anche una colonna sonora straordinaria, in grado di rappresentare le due realtà proposte: quella interiore della protagonista, che suona le note del suo passato, come Don’t you forget me dei Simple Minds e Heart of glass di Blondie, e quella del mondo dispotico esterno, originale e ispirata alla musica sacra, ma in chiave moderna. Attualmente la prima stagione di The Handmaid’s Tale, ideata da Bruce Miller e prodotta da Hulu, è su Prime Video, mentre le successive due sono fruibili su Tim Vision. È in arrivo la quarta stagione, mentre è stata confermata la produzione di una quinta.

Condividi il post

Tutto in una notte

«Volevo essere forte e flessibile, come l’eroina di un manga: troppo buona per essere vera».
Nana Osaki

Francesca Russo è la Regina del Binge Watching della Redazione.
Tutto in una Notte è la cronaca delle sue notti insonni al servizio di Nerdface.