Tutto in una notte | Toradora! | Meravigliosa adolescenza

«Tu sei la tigre e io il drago!»

L’adolescenza, quel periodo di passaggio fra l’infanzia e l’età adulta, quel tempo che la maggior parte delle persone ricorderanno come il più bello della propria vita, a dispetto degli smisurati tormenti dai quali è stata accompagnata. Nessuno sfugge alle passioni di quei giorni, all’incapacità di riconoscere i propri sentimenti e di comunicarli esternamente, alle domande su chi siamo, cosa vogliamo davvero e dove stiamo andando; i turbamenti, la paura, il senso d’inadeguatezza e quel bisogno d’essere compresi, accettati, riconosciuti e amati dai propri coetanei. Ma è il prezzo da pagare per diventare grandi, imparando che, seppur soli, dobbiamo riuscire a sopravvivere agli eventi sconvolgenti e a rialzarci quando cadiamo. Come afferma Ryūji Takasu, il ragazzo delle superiori di Toradora, la storia di cui voglio parlarvi: «Come posse sapere cosa voglio dal futuro, quando non riesco a sapere cosa voglio dal presente?». E ancora: «È ciò che riguarda se stessi a risultare maggiormente incomprensibile». Tratto dalla serie di light novel di Yuyuko Takemiya e composta da 10 volumi, di cui solo 3 usciti in Italia, poi trasposta in manga da Yasu, è arrivata su Netflix Toradora!, la serie anime che in Giappone ha conquistato migliaia di ragazze e ragazzi, superando l’usuale dicotomia fra manga shonen e shojo. Si tratta di un romanzo di formazione e ha come protagonisti due adolescenti, Taiga Aisaka e Ryūji Takasu, dai cui nomi deriva il titolo Toradora!: Taiga, che in giapponese si traduce in tora (tigre) e Ryūji, ryū, ovvero doragon (drago). La tigre e il drago, dunque, come nelle più antiche leggende giapponesi, l’una legata all’altro da un destino ineluttabile. Una bellissima e intensa storia di crescita, Toradora!, che racconta le vicende di due ragazzi dal passato difficile che, insieme, cercano la propria strada e il proprio posto nel mondo.

toradora anime tutto in una notte nerdface

Si conoscono il primo giorno di scuola. Ryūji Takasu è un ragazzo all’apparenza ostile e introverso che, a causa del suo sguardo minaccioso ereditato dal padre, che lo abbandonò quand’era solo un bambino, terrorizza suo malgrado i compagni. Al contrario di quanto può sembrare, però, è un adolescente d’oro e possiede l’eccellente dote di cucinare divinamente; è sempre gentile e apprensivo nei confronti della giovane e avvenente madre la quale, per mantenerlo, lavora in un club notturno, tornando spesso ubriaca e dormendo fino a tardi. Taiga Aisaka è, invece, una bellissima ragazza in miniatura, fisicamente esile e bassina, ma dal carattere ribelle e aggressivo. Per questa ragione è soprannominata «la tigre palmare». Inizialmente i due si scontrano, ma col tempo stringeranno un rapporto quasi simbiotico. Entrambi, infatti, sono segretamente innamorati l’uno del migliore amico dell’altro, Yusaku Kitamura e Minori Kushieda, e faranno di tutto per supportarsi nella conquista dei rispettivi amori.

toradora anime tutto in una notte nerdface

A rendere Toradora! speciale è la poesia con la quale riesce a raccontare i disordini degli animi adolescenziali, le fragilità nascoste e i disagi, regalando punti di vista introspettivi che si manifestano attraverso i caratteri diversi dei protagonisti, andando a sviscerare i loro conflitti interiori e riuscendo, alla fine, a dare una chiave di lettura completa del difficile processo di maturazione. Lo stile narrativo è ricco d’ironia, sentimento e sano umorismo, senza tralasciare la tragicità di alcuni eventi importanti. «Esiste in questo mondo qualcosa che nessuno ha mai visto. Si tratta di qualcosa di gentile ed estremamente dolce. Presumo che, se fosse possibile vederlo, tutti finirebbero per desiderarlo. Ed è per tale motivo che il mondo l’ha nascosto, per assicurarsi che non potesse essere ottenuto con facilità. Ma, prima o poi, qualcuno lo troverà: l’unica persona destinata a ottenere quel qualcosa, l’otterrà senza meno. È così che ha stabilito il destino».

Condividi il post

Tutto in una notte

«Volevo essere forte e flessibile, come l’eroina di un manga: troppo buona per essere vera».
Nana Osaki

Francesca Russo è la Regina del Binge Watching della Redazione.
Tutto in una Notte è la cronaca delle sue notti insonni al servizio di Nerdface.