Young Sheldon

Il voto di Nerdface:
5.0 out of 5.0 stars

Pro

  • Tematizzazione sorprendente
  • Strategico puro
  • Longevità e divertimento assicurati

Contro

  • Durata di gioco molto elevata
  • Pedine incomprensibili
  • Non è per tutti
Titolo originale Il Trono Di Spade
Pubblicazione Fantasy Flight Game
Editore italiano Giochi Uniti
Anno 2011
Autore Christian T. Petersen
Designer Christian T. Petersen
Genere Strategico
Meccanica Gestionale, Wargame
Giocatori 3-6
Età 13+

Il voto di Nerdface:
5.0 out of 5.0 stars

Capriccioso, egoista, intransigente, pungente, ossessivo, caparbio, egocentrico, presuntuoso e chi più ne ha, più ne metta! Nonostante ciò, Sheldon Cooper, il magnetico, bizzarro e incredibile scienziato protagonista di una delle serie televisive più seguite e amate in tutto il mondo, la geniale The Big Bang Theory, ci piace da morire e lo amiamo così com’è, anzi, proprio per come è! Ma è sempre stato così? Risulta quasi impossibile per chi lo ha adorato da adulto, nella serie madre, non desiderare di conoscerlo anche da bambino, non fosse altro che spesso, nei discorsi del nostro beniamino, ricorrevano curiosissimi riferimenti al suo passato da infante prodigio e alla passione per la scienza, che lo aveva folgorato sin da piccolissimo.

young sheldon serie tv recensione nerdface

Ed è così che, sull’onda dello stratosferico successo ottenuto da The Big Bang Theory, Chuck Lorre e Steven Molaro, già creatori, scrittori e produttori della serie, si sono messi al lavoro per realizzare Young Sheldon, la sit-com spin-off e prequel, incentrata proprio sull’infanzia dell’eccentrico Sheldon Cooper. In pochi sanno, però, che l’idea originale risale a una conversazione casuale tra Jim Parsons, l’attore che veste i panni di Sheldon, e i produttori, in occasione della quale il primo propose ai secondi di realizzare una serie TV basata su un giovanissimo ragazzo prodigio, nel caso specifico ispirato al suo vero nipote. Siamo nel 2018 quando in Italia è trasmessa la prima stagione di Young Sheldon, che oggi ne conta già 4, vantando un enorme numero di fan. Se ancora non vi siete immersi nell’attesissima quarta stagione, disponibile dal 14 Marzo, vi proponiamo un ripasso della terza, arrivata in Home Video e distribuita da Warner Bros Home Entertainment Italy, in DVD.

young sheldon serie tv recensione nerdface

Nei suoi 21 esilaranti episodi, il piccolo Sheldon (Iain Armitage), genietto del Texas, si racconta all’età di 9 anni mentre frequenta il liceo. Figlio di Mary (Zoe Perry), fervente cristiana battista, e George Cooper (Lance Barber), allenatore di football americano che ha già rinunciato all’idea di un figlio sportivo, Sheldon cerca di difendersi dagli scherzi dei suoi fratelli, George Cooper Jr. (Montana Jordan) e Missy (Raegan Revord), e da un mondo che sembra non capirlo, inseguendo la propria identità e cercando la strada per diventare l’uomo che conosciamo. Fra gag spassose, conflitti familiari e colloqui con i grandi scienziati, tra i quali un divertente dialogo con Steven Hawking sulla Teoria del Campo Unificato, il giovane Sheldon ci conduce nel suo mondo con umorismo e leggerezza, sostenuto dalla complice e amatissima nonnina Costance (Annie Potts) e in amore e guerra col Dott. John Sturgis (Wallace Shawn).  I riferimenti alle sue passione e alla vita «nerdosa» che condurrà da adulto sono presenti in ogni scena. Comicissimo l’episodio in cui decide di prendersi una pausa dalla scienza e concepisce l’idea che, per allontanarsene, debba concentrarsi sul suo opposto che è, per logica, la finzione; questo evento lo condurrà a dedicarsi alla lettura del fantasy Il Signore degli Anelli, decidendo in seguito di correggerne la cronologia, a causa delle incongruenze riscontrate. Emozionante, invece, l’episodio nel quale mette piede per la prima volta nel campus della Caltech, visitando inconsapevolmente i luoghi che noi conosciamo benissimo e che caratterizzeranno il suo futuro e la sua vita a Pasadena. Interessante l’unico contenuto extra del Cofanetto, che s’intitola The Coopers, East Texas, The ‘80s, che racconta attraverso i punti di vista di tutti i protagonisti le scenografie, i costumi, gli oggetti di scena (i cosiddetti props) dell’epoca. Curiosi? Non vi resta che immergervi nelle sue eccezionali avventure. Bazinga!

di Francesca M. Russo
Leggi anche le altre Recensioni

Titolo originale Nomadland
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2020
Durata 98 min
Uscita 29 Aprile 2021
Genere Drammatico
Regia Chloé Zhao
Sceneggiatura Chloé Zhao
Fotografia Joshua James Richards
Musiche Ludovico Einaudi
Produzione Cor Cordium Productions
Hear/Say Productions
Highwayman Films
Distribuzione The Walt Disney Company Italia
Interpreti Frances McDormand
David Strathairn
Gay DeForest
Patricia Grier
Linda May
Bob Wells
Charlene Swankie
Angela Reyes
Carl R. Hughes
Douglas G. Soul

Condividi il post