Fleabag | La serie perfetta per le donne ciniche | Recensione

fleabag cammina per la strada e sta piangendo - nerdface
locandina ufficiale di fleabag che riprende la vetrata di una chiesa - nerdface

Il voto di Nerdface:
4.0 out of 5.0 stars

Titolo originale Fleabag
Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno 2016
Stagioni 2
Episodi 6
Ideatrice Phoebe Waller-Bridge
Genere Commedia
Drammatico
Sentimentale
Soggetto
Durata 24 minuti a episodio
Produzione Two Brothers Pictures Limited
Distribuzione Amazon Prime Video
Prima TV 21 Luglio 2016
Cast Phoebe Waller-Bridge
Sian Clifford
Jenny Rainsford
Bill Paterson
Olivia Colman
Andrew Scott

Il voto di Nerdface:
4.0 out of 5.0 stars

«Non sarei così femminista»

«A volte temo che non sarei così femminista, se avessi le tette più grosse». È questo il biglietto da visita di Fleabag, che ha vinto il Golden Globe come Miglior Serie TV Comedy. Letteralmente «sacco di pulci» è anche il soprannome della protagonista, l’unico che ci è dato sapere, interpretata da Phoebe Waller-Bridge, la quale s’è invece aggiudicata anche il premio come Miglior Attrice Protagonista.

la protagonista fleabag è seduta in chiesa e guarda indietro verso la camera - nerdface

Può sembrare strano tanto successo perché, considerata la trama, Fleabag è un concentrato di cliché, con una ragazza single, titolare di un’attività sull’orlo del fallimento, pronta a usare il sesso come merce di scambio, impudente, sboccata, avvezza ai rapporti occasionali e alla masturbazione compulsiva, con una famiglia strana, ma che in fondo si vuole bene, in un modo altrettanto strano.

Nulla è lasciato al caso

Alla prima puntata è molto probabile che si provi, in effetti, un senso di fastidio: lei non è per niente bella, si veste male, fa espressioni strane e dice cose oscene. Eppure resti a guardare, perché s’intuisce che niente è casuale: dietro al cinismo, infatti, si cela il senso di colpa, l’inadeguatezza, il lutto.

un uomo guarda flebag con espressione preoccupata mentre è seduto al bancone di un bar insieme a lei - nerdface

Il tutto è condito da esilaranti battute fuori luogo, capaci di far amare la protagonista con la stessa intensità di tutte le volte che la vorresti sbattere al muro. Dentro tutta la superficialità e lo squallore di cui è capace, c’è qualcosa di molto profondo, pesante, che appena intuisci si palesa, proprio grazie alla stessa Fleabag, che ti guarda dritto negli occhi, sfonda la quarta parete e ti dice esattamente cosa pensa.

Il tributo di David Messina

Alla fine cambi idea: la comprendi e ti rendi conto che, in qualche modo, ti somiglia. Non siamo i solo ad averlo pensato, come testimonia l’artwork che David Messina le ha dedicato e che riportiamo qui di seguito.

l'aretwork di david messina dedicato a fleabag - nerdface

Nella seconda stagione assistiamo a un cambiamento interiore, qualcosa che accomuna tutte le donne emancipate e sincere: si innamorano sempre della persona sbagliata. In questo caso di un prete. Fleabag parla della solitudine, delle conseguenze dei lutti su chi resta e dell’amore, in maniera onesta e vera.

Un nuovo personaggio di riferimento

E, finalmente, anche tutte quelle trentenni indipendenti, romantiche a modo loro, dalle storie devastanti e forti solo delle proprie energie, avranno un personaggio di riferimento: un archetipo meravigliosamente dissacrante. Alla faccia di Amélie Poulain e delle quattro riccone di Sex and the City.

Condividi il post

Titolo originale Fleabag
Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno 2016
Stagioni 2
Episodi 6
Ideatrice Phoebe Waller-Bridge
Genere Commedia
Drammatico
Sentimentale
Soggetto
Durata 24 minuti a episodio
Produzione Two Brothers Pictures Limited
Distribuzione Amazon Prime Video
Prima TV 21 Luglio 2016
Cast Phoebe Waller-Bridge
Sian Clifford
Jenny Rainsford
Bill Paterson
Olivia Colman
Andrew Scott