Tremors: quando Kevin Bacon combatté contro i vermi giganti

Tremors

la locandina vede un enorme verme scavare la roccia sotto i piedi dei tre protagonisti - nerdface

«Can you fly you, sucker?».

Titolo originale Tremors
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1990
Durata 96 minuti
Uscita 19 Gennaio 1990
Genere Commedia
Fantascienza
Regia Ron Underwood
Cast Kevin Bacon
Fred Ward
Finn Carter
Michael Gross
Reba McEntire
Robert Jayne
Charlotte Stewart
Tony Genaro
Richard Marcus
Victor Wong
Ariana Richards
Sunshine Parker
Michael Dan Wagner
Conrad Bachmann
Bibi Besch

Adorabili vermoni

A voler fare un po’ gli snob e dirla con le parole di Dante Alighieri, una pellicola come Tremors sembrerebbe appartenere a quel novero di prodotti cinematografici «che visser sanza ’nfamia e sanza lodo». Eppure, dopo tanti anni dall’uscita in sala è a quota sei sequel, una serie di 13 episodi (2003) e un episodio pilota che quel nerdacchione di Kevin Bacon ha girato per Syfy, cercando disperatamente di tornare a vestire i panni di Val McVee e rimettere piede a Perfection.

Una strana idea

Nerdface, che non è un Sommo Poeta e, soprattutto, non è solito accettare consigli come «non ragioniam di lor, ma guarda e passa», tenterà di scoprire come sia possibile che una saga così longeva possa nascere da una pellicola così sgangherata e cazzona. Pare che l’idea di trovarsi intrappolati su di un masso in mezzo al deserto sia venuta alla fortunata coppia di sceneggiatori Brent Maddock e Steven Seth Wilson, i papà di Corto circuito e Wild Wild West, mentre giravano alcuni video educativi per conto della Marina degli USA: se non sono nerd ‘sti due, chi lo è?

Do you know Dune?

Sembra, poi, che il progetto avesse come titolo Land sharks. Solo successivamente Ron Underwood, futuro regista del film, nonché di una tonnellata di episodi di serie televisive (Detective Monk, Heroes, Agents of S.H.I.E.L.D., tra i tanti), che allora girava documentari per la National Geographic, diede il proprio contributo alla genesi di creature che, a voler rifare un po’ gli snob, sono la copia in piccolo dei gloriosi Shai-Hulud che Carlo Rambaldi confezionò per il Dune di David Lynch.

un vermone morto giace sulla sabbia - nerdface

Vermi, dunque: lunghi, grossi ed estremamente puzzolenti, a detta di chi li ha incontrati ed è sopravvissuto. Mostri più antichi dei dinosauri, ciechi e sordi, ma in grado di percepire anche la più piccola vibrazione (abbiamo già detto Shai-Hulud?), che di punto in bianco decidono di placare il loro preistorico appetito con la risicata popolazione di Perfection, Nevada.

Il cast

La trama, menzionata una lunga serie di inseguimenti che includono anche il salto con l’asta tra un macigno e l’altro, non necessita di ulteriori approfondimenti. Più gustosa è la carrellata d’umanità sul menù dei lombriconi, che comprende, oltre al già menzionato Val McVee (Kevin Bacon) e al suo mentore e amico Earl Bassett (Fred Ward), i risoluti salvatori della situazione e protagonisti, il povero Walter Chang (Victor Wong, già Egg Shen in Grosso guaio a Chinatown), il quale fa appena a tempo a ribattezzare i mostri col nome di Graboid per finire divorato; la sismologa Rhonda LeBeck (Finn Carter, nominata per un Saturn Award e poi scomparsa), che si salva dai vermi ma non da Kevin Bacon; infine gli straordinari coniugi Gummer, Heather e Burt, survivalisti convinti e appassionati di caccia grossa, interpretati da Reba McEntire e Michael Gross.

L’aficionado

Quest’ultimo, stanco di vestire i panni del padre modello in Casa Keaton e dei successivi ruoli da genitore in E.R.: medici in prima linea e How I met your mother, s’è letteralmente votato alla causa di Tremors, figurando in ogni singolo episodio della saga. Un vero aficionado.

i superstiti sono su un tetto e provano a resistere - nerdface

Sarà il caldo, sarà la noia che di norma impera in una comunità di quattordici persone sbattuta in mezzo alla Sierra Nevada, sarà il richiamo di mostri tanto brutti quanto privi di logica, ma questo filmazzo senza pretese ha impazzato: pubblico e critica si sono divertiti e, nel corso degli anni, i Graboid hanno avuto modo di mostrare tutto il loro variegato ciclo vitale, che comprende Shrieker, una specie di polli senza ali che corrono velocissimi e scovano le prede con la ricerca di calore, e gli assurdi Ass-buster (culi volanti, in Italia), in grado letteralmente di volare mediante scorregge a reazione.

Sane risate

E Nerdface si è scoperto come tanti ad attendere con ansia l’ultimo Tremors: island fury , poi ribattezzato Tremors: shrieker island, e augurandosi che il buon Kevin Bacon avrebbe trovato presto la strada per rientrare a Perfection. Sebbene questa saga non sia altro che un ennesimo, grottesco esemplare dello sfruttamento intensivo perpetrato ai danni di qualsiasi prodotto con un minimo di successo, a differenza dei Multiversi Marvellosi, delle Galassie Lontane, dei Mondi Magici e di altre realtà sbattute nei cinema e sulle varie piattaforme d’intrattenimento a cadenza ormai mensile, il budget limitato e la storia che nasce e s’esaurisce ai limiti del ridicolo prevengono tristi sindromi da aspettativa delusa, chilometri di polemiche e ancora premiano con qualche grassa, inaspettata risata. Lunghi sequel a Tremors!

Condividi il post

Titolo originale Tremors
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1990
Durata 96 minuti
Uscita 19 Gennaio 1990
Genere Commedia
Fantascienza
Regia Ron Underwood
Cast Kevin Bacon
Fred Ward
Finn Carter
Michael Gross
Reba McEntire
Robert Jayne
Charlotte Stewart
Tony Genaro
Richard Marcus
Victor Wong
Ariana Richards
Sunshine Parker
Michael Dan Wagner
Conrad Bachmann
Bibi Besch