White Lines | La serie TV naufraga a Ibiza | Recensione

la key art di white lines mostra il corpo di un uomo in una piscina che galleggia tra alcune strisce bianche di cocaina - nerdface
locandina ufficiale di white lines - nerdface

Il voto di Nerdface:
2.0 out of 5.0 stars

Titolo originale White Lines
Lingua originale inglese
spagnolo
Paese Regno Unito
Spagna
Anno 2020
Stagioni 1
Episodi 10
Ideatore Alex Pina
Genere Drammatico
Poliziesco
Thriller
Soggetto Alex Pina
Durata 51/63 minuti a episodio
Produzione Vancouver Media
Left Bank Pictures
Distribuzione Netflix
Prima TV 15 Maggio 2020
Cast Laura Haddock
Tom Rhys Harries
Francis Magee
Marta Milans
Juan Diego Botto
Pedro Casablanc
Belen Lopez
Nuno Lopes
Daniel Mays
Laurence Fox
Angela Griffin
Jade Alleyne

Il voto di Nerdface:
2.0 out of 5.0 stars

«Devo trovare chi ha ucciso mio frtello»

White Lines è la nuova serie TV firmata da Alex Pina, creatore de La Casa di Carta, il quale si mette ora alla prova con un altro show, sempre firmato Netflix. Ce la farà a ripetersi di nuovo con un grandissimo successo?

un ragazzo biondo si volta con espressione preoccupata - nerdface

Dopo vent’anni dalla sua scomparsa, è ritrovato il corpo di Axel Collins, DJ di belle speranze trasferitosi a Ibiza da Manchester, per rincorrere la fama nel mondo dell’elettronica e del divertimento sfrenato. La causa della morte risulta subito evidente: si tratta d’omicidio.

L’ostinazione di una sorella

Proprio attorno all’uccisione del ragazzo ruota la storia di White Lines. A indagare su quanto accaduto ad Axel è Zoe, sua sorella: non si dà ragione della scomparsa del fratello, cui era legatissima, e adesso è decisa a scoprire cosa gli sia accaduto. Tra presente e passato scopriamo i vizi, la sregolatezza e le follie dell’isola del divertimento, che si vanno a intrecciare all’oscura vicenda riguardante la morte del giovane, affollata da personaggi d’ogni tipo; ambizioni e interessi personali si vanno a scontrare sul palcoscenico di Ibiza, fatto di droga e criminalità.

quattro ragazzi ripresi di spalle osservano il panorama do un'isola in mezzo al mare avvolta da una. nuvola - nerdface

Ripetere l’exploit avuto con La Casa di Carta non era certo facile per Alex Pina e l’autore spagnolo ci ha provato con un una serie TV molto diversa dalla precedente. Rimane una crime story, o almeno dovrebbe, ma con atmosfere ben distinte. La cupa Madrid lascia il passo all’assolata e spensierata Ibiza, così come i grandi e ariosi spazi aperti dell’isola prendono il posto alla prevalenza di interni.

Uno svolgimento mediocre

Un elemento che i due show hanno sicuramente in comune è una trama di partenza abbastanza accattivante, cui segue, però, uno svolgimento decisamente mediocre. La misteriosa morte di Axel, avvenuta in quest’oasi di divertimento e sfrenatezza, è un episodio capace di destare un certo interesse e stuzzica la curiosità. Quasi fosse ispirata a Twin Peaks, l’omicidio da causa scatenante rimane via via sullo sfondo, mentre a prendere la scena sono le vicende collaterali. Va però detto con grande chiarezza che Axel Collins non è Laura Palmer, come Alex Pina decisamente non è David Lynch.

Troppi deragliamenti

In White Lines sono talmente tante le situazioni, se non i veri e propri deragliamenti dal corso del racconto, che tendiamo a dimenticare il perno attorno al quale avrebbe dovuto ruotare tutto: l’omicidio del giovane DJ. Così, da una crime story ci spostiamo con frequenza e facilità davvero irritanti alla soap in salsa spagnola, per giunta neanche con intrecci così interessanti, come poteva vantare Paso Adelante, che martoriò i pomeriggi della generazione anni ’90.

tre volti di ragazzi stesi a terra sono ripresi dall'alt: che stiano sperimentando una droga? - nerdface

Altro punto di contatto di White Lines con La Casa di Carta, a far ulteriormente capire che si tratti dello stesso autore, è il gusto per le scene senza senso o volutamente tamarre, situazioni e dialoghi chiaramente costruiti per essere acchiappa like sui social, totalmente slegati dal contesto, tanto da risultare incredibilmente inverosimili, nonostante lo siano anche la maggior parte dei personaggi.

Un buco nell’acqua

In conclusione, seppur a livello visivo e nella trama White Lines si discosti abbastanza dai temi e della storia de La Casa di CartaAlex Pina mantiene gli stessi difetti dell’acclamato show che lo ha consegnato al successo, anzi li ripropone e li amplifica, rendendoli ancor più preponderanti, dimenticando invece i pregi della serie TV che gli ha conferito un così grande successo. White Lines si rivela essere un grosso buco nell’acqua, seppur nel meraviglioso mare d’Ibiza.

Condividi il post

Titolo originale White Lines
Lingua originale inglese
spagnolo
Paese Regno Unito
Spagna
Anno 2020
Stagioni 1
Episodi 10
Ideatore Alex Pina
Genere Drammatico
Poliziesco
Thriller
Soggetto Alex Pina
Durata 51/63 minuti a episodio
Produzione Vancouver Media
Left Bank Pictures
Distribuzione Netflix
Prima TV 15 Maggio 2020
Cast Laura Haddock
Tom Rhys Harries
Francis Magee
Marta Milans
Juan Diego Botto
Pedro Casablanc
Belen Lopez
Nuno Lopes
Daniel Mays
Laurence Fox
Angela Griffin
Jade Alleyne