I baci che hanno fatto la storia di cinema e televisione

Baci che hanno fatto la storia

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia naruto sasuke

«In un bacio saprai tutto quello che è stato taciuto».
Pablo Neruda

All you need is love

Anche nei film più machi, arriva sempre il momento per il nostro eroe di coronare la sua storia d’amore, con un bacio dato alla sua bella. In generale, alcuni baci sono molto più importanti per la trama di quanto non possa sembrare e alcuni sono pure diventati icone della storia, non solo della pellicola in cui sono stati elargiti, ma di un’epoca intera. Di seguito, ne ricorderemo alcuni particolarmente significativi, per svariati motivi. Prima d’iniziare, una puntualizzazione: si tratta di una classifica non ordinata, non c’è un ordine di preferenza ed è assolutamente personale. Ancora, ho preferito evitare le commedie romantiche dove, ovviamente, il bacio è il punto d’arrivo, se non di partenza. Un’ultima precisazione: probabilmente mancheranno i vostri preferiti, ma siete i benvenuti a integrare questo elenco.

Via col vento

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Iniziamo con un classico, che risale al 1939 e che oggi vive momenti difficili, legati alle recenti dimostrazioni negli USA che accusano il film di razzismo. La cornice di Via col Vento è il Sud degli USA, protagonisti sono Rhett Butler e Rossella O’Hara. Tanto importante come il «francamente me ne infischio» pronunciato da lui, il bacio tra i due è violento e molto poco romantico, ma risulta assolutamente azzeccato. Butler prende ciò che vuole e Rossella si fa trasportare, come fosse in balìa del vento che dà il nome alla pellicola.

Spider-Man

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Iconografico al punto da diventare simbolo del film è il primo bacio tra Mary Jane e Peter Parker, nello Spider-Man del 2002, con Tobey Maguire e firmato da Sam Raimi. L’Arrampicamuri salva la sua bella da un gruppo di teppisti ed è ricompensato per la sua buona azione. Pioggia, maschere sollevate a metà, magliettine trasparenti. Dopo aver finito di girare la scena, lo stesso Sam Raimi dev’essersi detto: «Abbiamo due quarti di film, adesso». In più, è proprio grazie a quel bacio che M.J. capisce d’amare Peter e che Peter è Spider-Man.

Lilli e il Vagabondo

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Non solo i personaggi in carne e ossa meritano un posto in questo elenco, anche perché ci sembra che il bacio tra Lilli e il Vagabondo non abbia nulla da invidiare a tutti gli altri. È dolce sognar nell’incanto della notte, davanti a un bel piatto di spaghetti e polpette. Per me, il migliore dei primi appuntamenti possibili.

Casablanca

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Caso anomalo, quello del cult datato 1942. Rick e Ilsa si muovono contrapposti alle truppe naziste che occupano il Marocco Francese. Alla fine del film, sembra che tutto stia andando per il meglio e che i due possano coronare la loro storia d’amore, ma il colpo di scena è dietro l’angolo. Non credo d’essere stato l’unico a osservare i protagonisti, Humphrey Bogart e Ingrid Bergman, dirsi addio su quella pista di rullaggio urlando, invano, allo schermo «baciala ancora, Rick!». Il gioco degli sguardi e le espressioni dicono il contrario delle parole; sono come il tocco di labbra mancato. Forse, se ci fosse stato, avrebbe reso la scena meno incisiva. D’altra parte dobbiamo ricordare che «a kiss it’s still a kiss».

Superman

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Nel 1978 arriva il primo (e insuperato, ancora oggi per molti, me compreso) film dedicato all’Uomo d’Acciaio, firmato da Richard Donner, con il compianto Christopher Reeve. Sul finire della pellicola, Lois perde la vita e il nostro Kal non può che adagiarla teneramente al suolo e baciarla per un’ultima volta. «Tutti quei poteri e non sono riuscita a salvarla»… È un tema ricorrente per tutto il film, ma quel bacio dolce e delicato è più che un saluto, è il momento nel quale Superman e Clark Kent coincidono perfettamente, lo spunto per mostrare il lato fragile di un’eroe di solito sorridente, che un secondo dopo squarcia i cieli alla velocità della luce, per rimettere le cose a posto. Pelle d’oca.

Star Trek

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Data astrale: 22 Novembre 1969. A bordo della nave spaziale Enterprise, Kirk e Uhura si scambiano un appassionato bacio, che rientra di diritto nella storia, poiché è tra i primi baci tra un bianco e un’afroamericana mostrato in TV. Non il primo in assoluto, un’altra storia, ma quello a diventare dirompente ed epocale. Che Star Trek guardasse a una società integrata per ogni cultura, umana e non, è cosa nota. È dunque una naturale conseguenza il bacio tra Kirk e Uhura, così come lo è la natura di Spock, figlio di un vulcaniano e di un’umana.

Star Wars

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Magari non avrà cambiato la storia, ma il bacio offerto da Leila a Luke per far ingelosire Han Solo, col senno di poi, ha dato vita a moltissimi meme e credo meriti una menzione nella categoria «what the fuck?!». Negli anni a venire, dopo la distruzione della seconda Morte Nera, quell’episodio è rimasto tra i motivi di maggior imbarazzo per la famiglia Solo-Skywalker e fonti non accreditate fanno risalire a esso il motivo per il quale Luke abbia cercato l’esilio, in un punto remoto della galassia.

Friends

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

D’altro spessore è il bacio che si scambiano Ross e Rachel all’inizio della loro travagliata storia d’amore. All’epoca, Friends era uno degli show di punta in TV, in Italia come all’estero. Quando i due si decidono, siamo stati in molti a esclamare un «e finalmente!». Ma di cuore, proprio. E Robin e Ted possono solo accompagnare.

Miscellanea

nerdface nerd origins baci che hanno fatto la storia

Ci sono molti altri baci rimasti impressi nella memoria. Quello tra Naruto e Sasuke, per esempio, ha scatenato chilometri e chilometri di fan fiction. Quello sotteso, ma mai arrivato, tra Andromeda e Crystal ne I Cavalieri dello Zodiaco, salvi solo perché all’epoca le fan fiction non erano così diffuse. Quello bellissimo tra Indiana Jones e Marion, finalmente sposi. Tra Ataru e Lamù, tra Ron e Hermione in Harry Potter. Ma anche il bacio assassino e vendicativo d’Ellaria Sand in Game of Thrones, superato nelle caratteristiche dal successivo, offerto da Cersei Lannister. O quello, reale, tra un marinaio e un’infermiera, immortalato a New York il 14 Agosto 1945 dal fotografo Alfred Eisenstaedt, assurto a simbolo della fine della Seconda Guerra Mondiale, nonostante recentemente diverse testimonianze abbiano smontato il suo coté romantico. Per finire dobbiamo citare La Storia Fantastica: «Ci sono stati cinque grandi baci dal 1642 AC, quando la casuale scoperta di Saul e Dalila invase la civiltà occidentale. Prima d’allora, le coppie agganciavano i pollici. E una corretta valutazione dei baci è molto difficile, spesso conduce a grandi controversie in quanto, benché tutti concordino sulla formula (sentimento per purezza, per intensità, per durata) nessuno sa esattamente che valore attribuire a ciascun elemento. Ma a prescindere dal sistema applicato, ce ne sono cinque che, secondo l’opinione, generale meritano un punteggio pieno». E quello tra Bottondoro e Westley li surclassa tutti.

Condividi il post