C’era una volta a… Hollywood | Lode al cinema! | Recensione

dicaprio e brad pitt parlano e ridono in c'era una volta a hollywood - nerdface

Il voto di Nerdface:
4.5 out of 5.0 stars

Titolo originale Once upon a time in Hollywood
Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
USA
Anno 2019
Durata 161 minuti
Uscita 18 Settembre 2019
Genere Commedia
Drammatico
Regia Quentin Tarantino
Sceneggiatura Quentin Tarantino
Fotografia Robert Richardson
Musiche
Produzione Columbia Pictures
Heyday Films
Distribuzione Warner Bros. Italia
Cast Leonardo DiCaprio
Brad Pitt
Margot Robbie
Emile Hirsch
Margaret Qualley
Timothy Olyphant
Julia Butters
Austin Butler
Dakota Fanning
James Landry Hebert
Bruce Dern
Mike Moh
Luke Perry
Damian Lewis
Kurt Russell
Zoë Bell
Al Pacino
Lorenza Izzo
Michael Madsen
Damon Herriman
Rafal Zawierucha
Tim Roth
Samantha Robinson
Marco Rodríguez

Il voto di Nerdface:
4.5 out of 5.0 stars

«Rick fucking Dalton»

Dopo The hateful eight, torna il maestro Quentin Tarantino col suo nono e, probabilmente, penultimo film. Il regista di capolavori come Bastardi senza gloria e Pulp fiction, per non citarne l’intera filmografia, forse una delle più impeccabili della storia del cinema, gira una pellicola decisamente anomala per il suo stile, ma che ci dice molto sul senso di nostalgia che lo attanaglia.

La trama

Partiamo prima dalla trama. Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), un attore di una serie TV western, si ritrova senza lavoro nella Hollywood del 1969, che stava per vivere una delle sue grandi rivoluzioni, passando dalla Golden Age all’era della Nuova Hollywood. Insieme al suo fedele amico e stuntman Cliff Both (Brad Pitt), cercherà una nuova sistemazione lavorativa, soprattutto perché come vicini di casa si ritrova Roman Polanski, autore che esordì proprio in quel periodo, e Sharon Tate (Margot Robbie). In tutto questo, vediamo un Charles Manson architettare qualcosa riguardo la coppia.

Un hangout film

La vicenda di C’era una volta a… Hollywood è difficile da spiegare. La pellicola è un cosiddetto hangout film, in cui non assistiamo a una vera trama classica, ma a una serie di episodi vissuti dai protagonisti, utili a farci affezionare a loro. È possibile ricercare l’inizio di questo genere in Rio Bravo, un western del 1959 e sicuramente Quentin Tarantino è un grande fan della commedia degli anni ’90 La vita è un sogno, di Richad Linklater, appartenente allo stesso filone.

brad pitt in c'era una volta a hollywood è steso su un caddie giallo - nerdface

È un genere difficilissimo da scrivere perché, se non s’intrattiene il pubblico con una storia, bisogna farlo per forza con la caratterizzazione dei personaggi e i loro dialoghi, elementi in cui Quentin Tarantino è però un maestro. Anche qui la sua qualità di scrittura è sempre d’altissimo livello e rende C’era una volta a… Hollywood un piacere per gli occhi e prima ancora per le orecchie, per un impianto supportato dalla solita regia magistrale.

Un favoloso DiCaprio

Ad aiutare più d’ogni altro elemento la tenuta del film, però, è la performance del cast. Leonardo DiCaprio dona, forse, una delle sue prove attoriali migliori, forse anche superiore di quella offerta in The wolf of Wall Street, recitando in maniera talmente carismatica che è impossibile togliere gli occhi dallo schermo. Se non dovesse vincere l’Oscar, sarebbe giusto boicottare per sempre le premiazioni, per quanto felici di tornare ai meme precedenti a The revenant.

Malinconico Tarantino

In C’era una volta a… Hollywood, si nota benissimo come Quentin Tarantino guardi al passato con grandissima malinconia. Il mondo del cinema è in declino e il regista lo sa: tantissime figure importanti nell’industria cinematografica stanno pian piano scomparendo in favore del digitale che, sebbene abbatta i costi, distrugge un certo alone di fascinazione che la Settima Arte ha sempre avuto.

leonardo dicaprio balla in uno show in c'era una volta a hollywood - nerdface

Quentin Tarantino decide d’ambientare la sua penultima pellicola nel periodo della sua infanzia, in cui andare al cinema era considerato un evento, un rito settimanale, una vera e propria usanza americana. Oggi è diverso: per convincere il pubblico a recarsi in sala, bisogna che le sale proiettino film di dubbio gusto come Avengers: endgame

Un unico difetto

In conclusione, C’era una volta a… Hollywood è un film spettacolare, dalla carica immensa. L’unico suo difetto è usare un genere respingente che, se non si è abituati a vederlo in pellicole simili, rischia di risultare persino noioso. Fortunatamente, l’ottima scrittura e le performance straordinarie dei suoi attori rendono C’era una volta a… Hollywood, seppur non uno dei suoi migliori film, una gioia da vedere. E, naturalmente, ci sono tantissimi piedi femminili!

lo shop di nerdface

Condividi il post

Titolo originale Once upon a time in Hollywood
Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
USA
Anno 2019
Durata 161 minuti
Uscita 18 Settembre 2019
Genere Commedia
Drammatico
Regia Quentin Tarantino
Sceneggiatura Quentin Tarantino
Fotografia Robert Richardson
Musiche
Produzione Columbia Pictures
Heyday Films
Distribuzione Warner Bros. Italia
Cast Leonardo DiCaprio
Brad Pitt
Margot Robbie
Emile Hirsch
Margaret Qualley
Timothy Olyphant
Julia Butters
Austin Butler
Dakota Fanning
James Landry Hebert
Bruce Dern
Mike Moh
Luke Perry
Damian Lewis
Kurt Russell
Zoë Bell
Al Pacino
Lorenza Izzo
Michael Madsen
Damon Herriman
Rafal Zawierucha
Tim Roth
Samantha Robinson
Marco Rodríguez