Quando negli anni ’80 potevamo contare sull’aiuto dell’A-Team

tutto il gruppo al completo - nerdface

A-Team

l'a-team in una foto di gruppo - nerdface

«Amo i piani ben riusciti».

Titolo originale The A-Team
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1983-1987
Stagioni 5
Episodi 98
Genere Azione
Cast George Peppard
Dirk Benedict
Dwight Schultz
Mr. T
Melinda Culea
Marla Heasley
Lance LeGault
Carl Franklin
Jack Ging
Eddie Velez
Robert Vaughn

Serie ben riuscite

Negli anni ’80 sapevamo tutti che, se c’era un problema che nessuno poteva risolvere e se si era abbastanza fortunati da trovarli, potevamo sempre contare sull’aiuto dell’A-Team. Arrivata da noi nel 1984, A-Team bissò il successo ottenuto l’anno prima negli USA e contribuì non poco, insieme alle serie TV colleghe, come Supercar e Riptide, al successo delle reti berlusconiane. Dietro il successo dell’A-Team ci sono parecchi elementi. Presi singolarmente sarebbero già accattivanti, ma in questo caso diventano un meccanismo oliato alla perfezione.

I segreti di un successo

Per prima cosa, il plot: un gruppo di reduci del Vietnam, ricercati per un crimine mai commesso e dichiarati fuorilegge, aiutano chi ne ha bisogno, vivendo in clandestinità. Poi, ancora, il modo in cui questo plot è gestito: ogni puntata, infatti, gode di un canovaccio che raramente è tradito. Chi è nei guai contatta l’A-Team e il gruppo inizia a tentare di risolvere la situazione con le buone o, più spesso, con le cattive e, verso la fine dell’episodio, il gruppo di eroi mette in atto un piano perfettamente concepito, che gli vale la vittoria. Infine, non meno importanti dei primi due elementi, ci sono i personaggi messi in campo.

I protagonisti

L’A-Team è un gruppo che vanta diversi specialisti. Innanzitutto Hannibal Smith, interpretato da George Peppard, la star di Colazione da Tiffany, è lo stratega del gruppo: sue sono le strategie risolutrici e il motto «amo i piani ben riusciti» è ancora oggi piuttosto popolare. Segni distintivi: il sigaro in bocca e una passione per la recitazione e i travestimenti.

l'a-team sorride in una foto di gruppo - nerdface

A seguire Templeton «Sberla» Peck, l’affascinante seduttore e amabile truffatore. L’attore Dirk Benedict aveva già interpretato il ruolo del Tenente Scorpion nella serie Galactica e un chiaro riferimento a questo è ancora possibile vederlo nella sigla della serie TV, quando Sberla s’imbatte in un Cylone.

la sigla nel momento in cui sberla incrocia un cylone - nerdface

Nessun gruppo sarebbe completo senza una scheggia impazzita, ecco quindi Howling Murdock, interpretato da Dwight Schultz: è un pilota dotato di grande abilità, ma con una latente pazzia che spesso viene fuori nei momenti peggiori. Infine, a chiudere il quartetto, troviamo P.E. Baracus, nelle esagerate collane pacchiane e nel look da moicano di Mr. T, la cui carriera fu lanciata proprio grazie a questo ruolo: finirà per incrociare i guantoni con Rocky, mica robetta.

Il GMC Vandura

A scarrozzare il quartetto, il quinto personaggio dell’A-Team, il van GMC Vandura gelosamente accudito da P.E. Baracus, tutto nero e con lo spoiler rosso, una delle auto più rappresentative di un’epoca della televisione, tanto che appena possibile lo inseriremo in una nostra personalissima classifica.

il gmc vandura dell'a-team, nero con la linea rossa - nerdface

La sinergia tra i membri del gruppo è un altro elemento distintivo dell’A-Team, così come lo sono i tormentoni che tornano di episodio in episodio.

Tormentoni

Ne è un classico esempio la paura di Baracus di volare e i modi ingegnosi coi quali gli amici lo sedano ogniqualvolta serva salire su un aereo; il motto di Hannibal Smith e le liti tra Baracus e Murdock sono cliché utili a canalizzare subito la simpatia degli spettatori, oltre a esaltare quella dei protagonisti, quasi attesi in questi loro momenti, a ogni puntata. Malgrado le tematiche, infatti, A-Team è soprattutto un telefilm che mescola azione e commedia: l’uso della violenza è ingente, come lo sono esplosioni e le raffiche di mitra ma, in linea con la sensibilità del tempo, nessuno si faceva mai davvero male.

hulk hogan nel furgone dell'a-team - nerdface

Un tipo di violenza simile a quella dei film di Bud Spencer e Terence Hill ma qui, invece di schiaffi, volano le pallottole. E i cattivi. Già, perché gli stunt di tutta la serie TV sono affidati a una piccola catapulta, forse la vera star sul set, capace di proiettare in alto i cascatori e creare realisticamente l’effetto dello spostamento d’aria di un’esplosione avvenuta direttamente alle loro spalle. È roba semplice, divertente e spensierata.

Tante guest star

E funziona perfettamente, poiché l’A-Team va avanti per 5 stagioni cambiando davvero poco per la maggior parte del tempo e, anzi, iniziando a ospitare guest star d’eccezione, come Hulk Hogan e Boy George, solo per citarne due.

mr t scherza con boy george e lo abbraccia da dietro le spalle - nerdface

Si registrerà l’ingresso di qualche personaggio nuovo, ma nessuno sarà in grado d’avvicinarsi neanche lontanamente ai quattro originali. Altro momento topico dell’A-Team è quello dedicato alla realizzazione, spesso con materiali di recupero, di una qualche arma o veicolo che serva a sconfiggere i cattivi. Inutile dire che anche questo diventa un momento centrale e atteso della serie.

Insomma, un vero cult

Fioccano ancora oggi le parodie e le citazioni, come ne I Griffin; allo stesso modo fioccano le repliche, sempre sulle reti Mediaset. A-Team ancora oggi rimane uno degli show più apprezzati del passato e, perfino dopo il film del 2010, una sorta di prequel modernizzato e privo del cast originale, salvo che per qualche cammeo, che s’è rivelato una delusione per tutti i fan vecchi e nuovi, si trova in un posto d’onore nella nostra personale classifica.

La sigla dell’A-Team

YouTube video

L’artwork realizzato da Denise Esposito

l'artwork dell'a-team realizzato da denise esposito - nerdface

Condividi il post

Titolo originale The A-Team
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1983-1987
Stagioni 5
Episodi 98
Genere Azione
Cast George Peppard
Dirk Benedict
Dwight Schultz
Mr. T
Melinda Culea
Marla Heasley
Lance LeGault
Carl Franklin
Jack Ging
Eddie Velez
Robert Vaughn