Riptide: la serie col robot arancione e l’elicottero rosa

i tre protagonisti i posa plastica su sfondo arancione - nerdface

Riptide

i tre protagonisti umani e il robot arancione di riptide - nerdface

«No case is too hot to solve!».

Titolo originale Riptide
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1983-1986
Stagioni 3
Episodi 56
Durata 48 minuti/episodio
Uscita 4 Gennaio 1983
Genere Azione
Commedia
Giallo

Tre uomini (e un robot) in barca

E torniamo alle serie TV che hanno reso più interessante la nostra infanzia. Lo facciamo con Riptide, che terminava negli States lo stesso anno nel quale esordiva in Italia: il 1986. Creata dalla coppia Frank Lupo e Stephen J. Cannell, vantava una sigla scritta da Mike Post e Pete Carpenter, gli stessi di A-Team, Magnum, P.I. e MacGyver.

I protagonisti

Come molti altri telefilm, Riptide si basava sulle avventure di una coppia di investigatori privati, Cody e Nick, entrambi reduci dell’esercito. I due aprono la loro agenzia nell’assolata Los Angeles e stabiliscono la base su una barca, la Riptide appunto, ormeggiata alla Marina di King Harbor. Ai due uomini d’azione si aggiungono altri due protagonisti. Il primo è Boz, un hacker arrestato da Cody e Nick anni prima, unitosi alla squadra perché questa riteneva necessario avvalersi della tecnologia più avanzate per risolvere i casi; il secondo è il robottino costruito da Boz, chiamato Roboz, tutto arancione e dal becco a punta.

i tre protagonisti sorridono sullo yacht chiamato riptide - nerdface

I toni sono quelli scanzonati dell’intrattenimento, ma i temi trattati sono a volte parecchio più seri e spaziano dalla corruzione al razzismo: ai siparietti con l’equipaggio interamente al femminile della barca ormeggiata di fianco, la Barefoot Contessa, si alternano indagini su lobby politiche ed economiche.

L’elicottero rosa

Icona della serie TV diventa subito l’aggressivo e poco affidabile elicottero rosa pilotato da Nick, un Sikorski S-58T al centro numerose gag; c’è spazio anche per qualche guest star che diventerà famosa in seguito, come George Clooney e Geena Davis. Riptide va avanti per 3 stagioni, lasciando qualche ricordo felice, ma nulla di più, e non diventa trampolino di lancio nemmeno per i suoi protagonisti.

Perry King

Iniziamo da Perry King, che interpretava Cody. L’attore aveva dalla sua una carriera abbastanza ricca, avendo partecipato a parecchi film e serie TV. Nella sua filmografia appare roba come Classe 1984, di Mark L. Lester, nel quale interpreta il professor Norris, a caccia dei cinque teppisti che tengono sotto scacco la scuola e arrivano a sequestrare e violentare la moglie. Lester deve essere stato parecchio bullizzato da giovane, perché nel 1990 dirige pure Classe 1999, in cui gli studenti devono vedersela con un trio di robo-professori dai metodi educativi non proprio montessoriani.

Joe Penny

Altro piccolo cult è The day after tomorrow, catastrofico del 2004 dove Perry King interpreta il Presidente degli USA (alzi la mano chi lo aveva riconosciuto), pronto a fronteggiare l’inizio di una nuova era glaciale. La sua carriera sul piccolo schermo è poi ulteriormente impreziosita da partecipazioni a sit-com (Will & Grace) e serial (The mentalist). Meno cinema ma più televisione per l’altro protagonista, Joe Penny, la cui carriera s’è declinata tra CHiPs e CSI Miami, passando per Matlock, Settimo cielo, I Soprano e Perry Mason. Menzione speciale per la serie investigativa Due come noi, che darà poi origini allo spin-off Un medico in corsia, con Dick Van Dyke.

Thom Bray

Decisamente meno eclatante la carriera dell’ultimo dei protagonisti umani, Thom Bray. Il Boz della serie s’è dato al doppiaggio di cartoni animati e le ultime notizie lo danno come insegnante di recitazione.

i tre protagonisti sorridono su un motoscafo - nerdface

Riptide aveva anche alcuni comprimari di tutto rispetto. Il primo era il tenente Quinlan (Jack Ging), arcigno e sempre pronto a mettere i bastoni tra le ruote della coppia di investigatori. Quando morirà, sarà sostituito dal tenente Parisi, interpretato dall’affascinante June Chadwick, la quale nel 1984 aveva catturato il pubblico nel ruolo della perfida Lydia nella serie TV cult Visitors. Da ricordare anche Mama Jo (Anne Francis), skipper del Barefoot Contessa, e il giovane Dooley, il quale in qualche indagine sarà d’aiuto. I due protagonisti ci proveranno a ogni occasione utile, ma senza ottenere risultati.

I rivali

C’è spazio, sul finire del telefilm, anche per un po’ d’umorismo contro i rivali in fatto d’ascolti: Cody e Nick sono assunti come consulenti di una serie TV che ricorda molto una parodia di Moonlighting, il serial col giovanissimo Bruce Willis che andava in onda sul canale rivale.

E Roboz?

Per quanto riguarda Roboz, invece, non ci sono buone notizie. Dopo la prima stagione di Riptide e forte del buon riscontro ottenuto, Roboz si presentò ai provini per Terminator, ma come sappiamo gli venne preferito l’Arnoldone nostro. Stessa sorte gli capita quando si presenta alle audizione per Corto circuito per il ruolo di Johnny 5 e il regista preferisce affidare la parte a un volto nuovo. Sprofondato in grande indigenza per sopravvivere, è costretto a vendere alcune parti del suo hardware e del suo software a Giochi Preziosi, che li usa per Emiglio.

i tre protagonisti ora non sorridono più - nerdface

La situazione migliora per un po’, ma il dispendioso stile di vita lo riportano in un attimo sulla soglia della povertà. Si dedica allora alla scrittura, proponendo una sceneggiatura per un ipotetico Robocop 4, nel quale s’affida anche il ruolo di protagonista e regista, che però non vedrà mai la luce per mancanza di finanziatori coraggiosi. L’amico e mentore Twiki, star della serie Buck Rogers, allora tenta d’aiutarlo e lo propone nel ruolo di professore cyborg per Classe 1999. Ma Roboz è ormai troppo vecchio e appesantito dai precedenti anni di eccessi ed è scartato.

Continuiamo a giocare…

Perennemente affamato di soldi, tenta di vendere la sua immagine a Matt Groening per essere inserito in Futurama, nella speranza di riabilitare la sua immagine. Quando J.J. Abrams inizia a lavorare su Il risveglio della Forza, Roboz tenta il colpaccio ed è in lizza per il ruolo di BB8. Gira anche alcune scene, ma durante una di queste cade e s’infortuna in maniera abbastanza seria. Inevitabile sostituirlo, poiché i produttori gli stanno col fiato sul collo e i tempi per girare sono molto stretti. Roboz s’è spento: ha preferito spostare l’interruttore su off, aspettando tempi migliori. Le sue ultime parole sono stati i rumori di un modem a 56k e molti hanno visto in questo un momento di profonda riflessione interiore del robot, un momento di vera pace.

Sigla ufficiale

YouTube video

Condividi il post

Titolo originale Riptide
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1983-1986
Stagioni 3
Episodi 56
Durata 48 minuti/episodio
Uscita 4 Gennaio 1983
Genere Azione
Commedia
Giallo