Star Wars: the Bad Batch | Prime impressioni | Recensione

la bad batch si sta rivolgendo a omega, ripresa di spalle - nerdface
locandina ufficiale di star wars the bad batch - nerdface

Il voto di Nerdface:
3.0 out of 5.0 stars

Titolo originale Star Wars: the Bad Batch
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2021
Stagioni 1
Episodi 16
Ideatore Dave Filoni
Genere Star Wars
Soggetto George Lucas
Durata 22/75 minuti a episodio
Produzione LucasFilm
LucasFilm Animation
Distribuzione Disney+
Prima TV 4 Maggio 2021
Doppiatori originali

Il voto di Nerdface:
3.0 out of 5.0 stars

«The decision is yours»

È arrivata su Disney+ in occasione dello Star Wars Day la prima puntata della durata di 75  minuti della nuova serie animata Star Wars: the Bad Batch, seguita dal secondo episodio disponibile da oggi, Venerdì 7 Maggio.

la bad batch è in posa al grand completo, ma senza indossare i caschi - nerdface

Lo show, come annunciato, proseguirà con un episodio a settimana, fino alla sua conclusione. La Bad Batch è un’unità speciale di cloni modificati geneticamente, ma difettosi, ognuno dei quali è dotato di caratteristiche peculiari, che li rende unici in battaglia e, di fatto, una squadra pressoché imbattibile.

I membri della squadra

Così abbiamo il leader, Hunter, carismatico capo della squadra dai sensi sopraffini e tutti gli altri, Wrecker, Tech, Echo e Crosshair, tra chi ha un forza sovrumana, chi una mira infallibile, chi una super intelligenza. Non si tratterà di un incontro del tutto nuovo, perché la Bad Batch apparve già in Clone Wars.

Una serie crocevia

Gli eventi, dunque, partono sulle ultime, drammatiche battute della Guerra dei Cloni, collocando la serie come crocevia verso Rebels, quando la Repubblica diviene Impero ed è impartito l’Ordine 66, volto a eliminare tutti i Jedi. La Bad Batch, che a differenza dei cloni è dotata di libero arbitrio, si troverà così di fronte al dilemma morale d’obbedire o meno alla direttiva, con tutte le conseguenze del caso.

tarkin esce da una nave spaziale, scortato dalla sue guardie del corpo - nerdface

Tarkin l’osserva da vicino e non apprezza l’autonomia della squadra, sebbene in combattimento risulti essere spesso il suo migliore asso nella manica. Così, la prima missione nella quale i cinque sono chiamati a eliminare una sacca della neonata Resistenza, complice anche il misterioso legame che sembra unire il leader del gruppo a una bambina, chiamata Omega, presente presso la base, porrà tutti i componenti della Bad Batch di fronte a una scelta morale che potrebbe minare la stessa unione della squadra.

Una buona partenza

Star Wars: the Bad Batch getta una buona premessa per una nuova serie di successo. La realizzazione in CGI, stilisticamente in linea con The Clone Wars, è piacevole nonostante le spigolosità e la regia si concede diverse inquadrature ampie e d’effetto. I membri della Bad Batch, poi, faranno la gioia di cosplayer e collezionisti di miniature: le loro armature, molto belle e definite, si caratterizzano per forme, decorazioni e gadget e naturalmente anche le armi variano a seconda della specializzazione di ognuno.

Punti deboli

Dove Star Wars: the Bad Batch lascia leggermente interdetti e nell’inserimento del personaggio di Omega che, specialmente per chi è fresco di The Mandalorian, richiamerà alla memoria uno stanco senso di già visto. Ma è presto per esprimere un giudizio e i semi gettati in queste prime battute sembrano essere molto promettenti.

Condividi il post

Titolo originale Star Wars: the Bad Batch
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2021
Stagioni 1
Episodi 16
Ideatore Dave Filoni
Genere Star Wars
Soggetto George Lucas
Durata 22/75 minuti a episodio
Produzione LucasFilm
LucasFilm Animation
Distribuzione Disney+
Prima TV 4 Maggio 2021
Doppiatori originali