The Witcher 2 | Un altro universo narrativo | Recensione

geralt è poggiato con la schiena su un albero e guarda qualcuno - nerdface
il poster mostra i tre personaggi principali, geralt, ciri e yennefer - nerdface

Il voto di Nerdface:
4.0 out of 5.0 stars

Titolo originale The Witcher
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2021
Stagione 2
Episodi 8
Ideatrice Lauren Schmidt Hissrich
Genere Fantasy
Soggetto Andrzej Sapkowski
Durata 48/67 minuti a episodio
Produzione Sean Daniel Company
Stillking Films
Platige Image
One of Us
Cinesite
Distribuzione Netflix
Prima TV 17 Dicembre 2021
Cast Henry Cavill
Anya Chalotra
Freya Allan
Eamon Farren
Joey Batey
MyAnna Buring
Royce Pierreson
Mimî M. Khayisa
Wilson Radjou-Pujalte
Anna Shaffer
Mahesh Jadu
Tom Canton
Mecia Simson
Kim Bodnia

Il voto di Nerdface:
4.0 out of 5.0 stars

«Tu non dormi affatto»

Esattamente due anni dopo l’esordio della prima stagione, il 17 Dicembre 2021 è arrivata su Netflix la seconda stagione di The Witcher. Il colosso americano affida ancora una volta la direzione della sceneggiatura all’ideatrice originale della serie, Lauren Schmidt Hissrich, la quale sembra aver fatto tesoro delle opinioni del pubblico e della critica, riuscendo a portare The Witcher su standard più alti rispetto a quelli visti nella prima stagione. Dopo aver divorato in una notte il secondo blocco di 8 episodi, siamo pronti a darvi la nostra opinione, come di consueto senza fare spoiler.

Più spazio ai personaggi

Il primo episodio della seconda stagione riprende la narrazione nell’inverno successivo alla Battaglia di Sodden, mostrandoci lo strigo e la Principessa di Cintra in viaggio verso Kaer Morhen, il quartier generale dove sono addestrati i futuri witcher. Già dai primi minuti, si nota che la seconda stagione si basa più sulla caratterizzazione dei personaggi, abbandonando quella struttura fatta di archi temporali intrecciati che aveva caratterizzato i primi 8 episodi della prima serie.

Un nuovo Geralt di Rivia

In un universo molto ben descritto e lacerato dal conflitto tra due fazioni, troveremo un Geralt Di Rivia meno rude e spaccone, che dovrà adattarsi al ruolo di mentore di Ciri, pur continuando a far tesoro degli insegnamenti di Vesemir, che avremo occasione di conoscere già nel secondo episodio.

geralt e ciri stanno prlando con un vecchio, ma non sembrano felici - nerdface

A differenza di quanto accaduto nella prima stagione, potremo seguire le gesta di ogni protagonista in un arco temporale lineare. Tale scelta darà modo allo spettatore d’approfondire sia la conoscenza del carattere dei personaggi, sia la complessità dei rapporti che si instaurano tra ognuno di essi.

Le differenze coi libri

I primi sei episodi della seconda stagione, sono dunque atti a descrivere un universo che differisce da quello creato dall’autore Andrzej Sapkowski sotto molti aspetti. Nonostante le differenze, che sono già state analizzate in quest’articolo, l’universo televisivo è dotato di una vastità e una profondità tali da fugare tutti i dubbi accumulati durante la prima stagione.

Ciri e Yennefer

La natura più riflessiva di questa seconda stagione, ci permette quindi, anche grazie alle ottime prestazioni degli attori, d’osservare l’evoluzione di una Principessa Ciri che passa da ragazzina impaurita a giovane guerriera, opposta alla frustrazione di una Yennefer di Vengerberg che faticherà, invece, a trovare il proprio posto nel mondo, a causa di una decisione presa durante la Battaglia di Sodden che cambierà per sempre la sua esistenza.

yennefer tiene una torcia in mano e guarda qualcosa di brutto in lontananza - nerdface

I colpi di scena e i combattimenti tuttavia non mancheranno, soprattutto negli ultimi due episodi, in cui sarà possibile notare degli effetti speciali finalmente all’altezza della qualità di una produzione destinata a evolvere ancora, pur essendosi già guadagnata un posto nell’olimpo delle migliori saghe fantasy.

Lauren mantiene la parola

Subito dopo aver completato la visione dell’ultimo episodio della seconda stagione, abbiamo capito quanto fossero vere le parole concesse da Lauren Schmidt Hissrich in occasione del Lucca Comics and Game 2021, sostenendo che sarebbe stato possibile espandere l’universo televisivo di The Witcher per molte altre stagioni senza mai distaccarsi completamente da quanto narrato nelle opere letterarie dell’autore polacco.

un mostro tentacolare emerge dalla neve - nerdface

In conclusione non possiamo fare altro che consigliarvi di cancellare i vostri impegni del prossimo weekend e prepararvi a guardare The Witcher 2, una stagione che, a dispetto dei ritmi poco sostenuti, vi trasporterà in un mondo complesso gettando le basi per una storia ancora più epica.

Condividi il post

Titolo originale The Witcher
Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2021
Stagione 2
Episodi 8
Ideatrice Lauren Schmidt Hissrich
Genere Fantasy
Soggetto Andrzej Sapkowski
Durata 48/67 minuti a episodio
Produzione Sean Daniel Company
Stillking Films
Platige Image
One of Us
Cinesite
Distribuzione Netflix
Prima TV 17 Dicembre 2021
Cast Henry Cavill
Anya Chalotra
Freya Allan
Eamon Farren
Joey Batey
MyAnna Buring
Royce Pierreson
Mimî M. Khayisa
Wilson Radjou-Pujalte
Anna Shaffer
Mahesh Jadu
Tom Canton
Mecia Simson
Kim Bodnia