Zoolander: generazione selfie | Dott.ssa Stranamore

la celebre e inimitabile blue steel di zoolander - nerdface

Tutti belli belli (in modo assurdo)

Ho scoperto d’appartenere alla generazione Y nel 1996, quando Ambra Angiolini, la guru degli anni ’90, cantava Ti stravoglio nella trasmissione televisiva Generazione X. Lo sgomento nell’apprendere che non eravamo della stessa stirpe fu paragonabile alla scoperta dell’inesistenza di Babbo Natale: il tradimento della vita stessa. Essere di una generazione piuttosto che di un’altra, del resto, non è colpa o merito di nessuno: cambiano e non ci possiamo fare nulla. La suddivisione è questa, e questa resta. Ma, se è vero che la personalità generazionale ha le stesse caratteristiche in tutto il mondo e all’interno di essa gli individui mantengono le loro unicità, è possibile trovare caratteristiche comuni alle varie generazioni.

Boomer, X, Y, Z, Zoolander

La generazione Zoolander prende il nome dal film cult demenziale del 2001 ed è l’anello di congiunzione tra me (generazione Y) e Ambra (generazione X), ma anche tra Ambra e la figlia sedicenne (generazione Z) della mia parrucchiera, nonostante si porti molto bene i suoi 36 anni, e pure tra la figlia della mia parrucchiera e la mia insegnate del liceo (generazione Boomer).

zoolander e l'amico fanno una blue steel per un selfie - nerdface

Complici internet e i social, gli Zoolander li riconosci perché sono tutti molto «figosi»: fotomodelli presso se stessi, sono riusciti a sviluppare diverse pose da donare al mondo. Tutte uguali, ma con nomi e citazioni diverse. E guai a chi fa notare loro che i selfie hanno la stessa angolazione, che le loro facce hanno la stessa espressione, la loro posa perfetta, la personale Blue Steel di successo. Chi lo fa è sicuramente il cattivo della situazione, un Mugatu invidioso, senz’arte né parte. Non solo belli, gli Zoolander hanno anche ottime capacità oratorie e potrebbero essere addirittura in grado di parlare ai funerali. Sospettano ci sia altro nella vita, oltre a essere «belli belli in modo assurdo». E presto scopriranno cos’è.

Condividi il post

Dott.ssa Stranamore

Valentina Borrelli è laureata in Psicologia.
Sui social è nota per Chiedimiperchésonosingle.

Per noi diventa la Dott.ssa Stranamore.
Una guida per l’amore al tempo dei nerd.