Atomica Bionda | Una spia irresistibile | Recensione

charlize theron ssolleva il collo alto del maglionero mentre si alliontana da un posto di blocco - nerdface
locandina ufficiale di atomica bionda - nerdface

Il voto di Nerdface:
3.5 out of 5.0 stars

Titolo originale Atomic Blonde
Lingua originale inglese
tedesco
Paese USA
Anno 2017
Durata 115 minuti
Uscita 17 Agosto 2017
Genere Azione
Spionaggio
Thriller
Regia David Leitch
Sceneggiatura Kurt Johnstad
Fotografia Jonathan Sela
Musiche Tyler Bates
Produzione 87Eleven
Closed on Mondays Entertainment
Denver and Delilah Productions
Focus Features
Sierra / Affinity
Distribuzione Universal Pictures
Cast Charlize Theron
James McAvoy
John Goodman
Til Schweiger
Eddie Marsan
Sofia Boutella
Roland Møller
Toby Jones
Bill Skarsgård
Sam Hargrave
James Faulkner
Jóhannes Haukur Jóhannesson

Il voto di Nerdface:
3.5 out of 5.0 stars

«Non fidarti di nessuno»

Tratto da un romanzo a fumetti edito da Oni Press, The Coldest City, scritto da Antony Johnston e illustrato da Sam Hart, arriva al cinema Atomica Bionda. Siamo catapultati nella Berlino del 1989, alla vigilia del crollo del Muro e nel pieno dei colpi di coda della Guerra Fredda. Il film segue l’interrogatorio dell’agente britannico Lorraine Broughton, interpretata da una Charlize Theron davvero bionda e, soprattutto, atomica.

charlize theron fuma una sigaretta in un locale dalle luci rosse, non nel senso che state pensando - nerdface

La protagonista deve rendere conto ai suoi superiori della missione appena svolta nella città tedesca, ancora divisa tra statunitensi e sovietici, dove le cose non sono andate esattamente come preventivato. Attraverso una serie di flashback, siamo messi a parte degli intrighi, dei doppi giochi e di quanto la spia abbia dovuto patire per portare a casa sana e salva la propria pelle, prima ancora dell’incarico assegnatole.

Un intrigo internazionale

Al centro dell’intrigo il recupero di una lista, contenente tutti i nomi degli agenti segreti operanti a Berlino, compresi i rispettivi incarichi e gli effettivi datori di lavoro: una preziosa arma di ricatto in vista dei nuovi equilibri mondiali in divenire. Perché nulla è come sembra, tutti hanno qualcosa da nascondere e non ci si può fidare di nessuno, come ammonisce un altro agente britannico operante in città, interpretato da un ambiguo James McAvoy. Questi è deputato a introdurre la sua collega nelle strade berlinesi, tra rave clandestini, cunicoli e appartamenti monitorati da microspie.

james mcavoy è seduto su una sedia imbottita e poggia i piedi sulla scrivania di fronte a lui - nerdface

Sui loro passi ci sono la STASI, il temibile servizio segreto della Germania Est, la CIA e i francesi: se gli americani hanno il volto di John Goodman, i transalpini presentano una Sofia Boutella destinata a regalare una scena lesbo con Charlize Theron che offuscherà le vostre menti a lungo. Atomica Bionda prosegue veloce, non troppo, ma inesorabile. Regala diverse scene d’azione da ricordare, per brutalità e dinamismo, nonostante spesso si svolgano in spazi angusti. Come nel caso della fuga precipitosa della protagonista lungo le scale interne di un palazzo, mentre deve fronteggiare i nemici in corpo a corpo, sempre più contusa e lacerata.

Una muscolare Charlize Theron

Charlize Theron riesce a passare dai primi piani girati in bar fumosi, dove la si può ammirare nella sua bellezza stordente, a ruvide e muscolari sequenze da action, che farebbero impallidire pure i mercenari di Sylvester Stallone. Anche quando l’azione si sposta all’aria aperta, la regia punta sulla claustrofobia, forse a voler sottolineare la mancanza di vie d’uscita della missione. Pure un inseguimento in auto vede la soggettiva all’interno del veicolo in fuga e l’occhio muove solo da un finestrino a un altro, mentre intorno si scatena il putiferio.

charlize theron e sofia boutella si guardano intensamente. preludio della loro scena d'amore - nerdface

Dove Atomica Bionda manca il bersaglio, per alcuni versi clamorosamente, è nelle atmosfere. Berlino c’è, eppure manca. Tolta una colonna sonora davvero molto azzeccata, ricca di musica tedesca elettro-pop, la città brutalizzata dal Muro e percorsa da quei moti che porteranno al suo crollo di lì a breve è stilizzata, per alcuni versi caricaturizzata nelle creste di un manipolo di punk e nelle Trabant. Il film è costruito sostanzialmente intorno a Charlize Theron, tra mille primi piani e altrettanti alcolici scolati, e si compiace forse troppo dell’estetica, che pure è molto efficace.

Tutto bello, ma non troppo

Prevalgono i toni del verde e del blu, tra esplosioni di neon rossi e rosa e scazzottate, ma viene meno il tono da spy-story che ci si aspetterebbe. Tanto che in alcuni punti la trama si perde un po’, sebbene sia tutto sommato semplice e, per i più esperti masticatori di film di genere, i colpi di scena arriveranno telefonati, come se viaggiassero sulla proverbiale linea rossa.

Condividi il post

Titolo originale Atomic Blonde
Lingua originale inglese
tedesco
Paese USA
Anno 2017
Durata 115 minuti
Uscita 17 Agosto 2017
Genere Azione
Spionaggio
Thriller
Regia David Leitch
Sceneggiatura Kurt Johnstad
Fotografia Jonathan Sela
Musiche Tyler Bates
Produzione 87Eleven
Closed on Mondays Entertainment
Denver and Delilah Productions
Focus Features
Sierra / Affinity
Distribuzione Universal Pictures
Cast Charlize Theron
James McAvoy
John Goodman
Til Schweiger
Eddie Marsan
Sofia Boutella
Roland Møller
Toby Jones
Bill Skarsgård
Sam Hargrave
James Faulkner
Jóhannes Haukur Jóhannesson